Insetticidi

AFROMYL   

Nematocida liquido solubile in acqua (SL)

Composizione

  • Oxamil 9.6% (100.0 g/l)

Caratteristiche

Formulazione LIQUIDO SOLUBILE
Indicazione di pericolo Classe tossicologica:
Numero di registrazione 16094 (24/12/2015)

Altri dati

Registrazioni

Cetriolo, Melanzana, Peperone, Pomodoro, Zucchino
Coltura Intervallo di sicurezza Malattia/Dose/Note
Cetriolo 21 gg
  • Nematode galligeno della Patata (10 l/Ha) Effettuare al massimo 3 trattamenti per ciclo colturale ad una distanza l'uno dall'altro di 20 giorni. Intervenire con la dose indicata, subito dopo il trapianto Non impiantare colture in successione su terreni trattati con il prodotto prima che siano passati 120 giorni. Prima del rientro degli insetti impollinatori, rispettare un periodo di 24 giorni; mentre attendere 73 giorni prima di effettuare l'introduzione degli insetti utili. Il prodotto va disciolto nell'acqua d'irrigazione e deve essere distribuito al terreno mediante gli impianti d'irrigazione a goccia. In talune condizioni la diluizione e la distribuzione del prodotto in acqua irrigua acidificata ad un valore di pH di circa 5,5 ne migliorano l'assorbimento e la disponibilità per l'apparato radicale.
  • Nematode galligeno delle radici (10 l/Ha) Effettuare al massimo 3 trattamenti per ciclo colturale ad una distanza l'uno dall'altro di 20 giorni. Intervenire con la dose indicata, subito dopo il trapianto Non impiantare colture in successione su terreni trattati con il prodotto prima che siano passati 120 giorni. Prima del rientro degli insetti impollinatori, rispettare un periodo di 24 giorni; mentre attendere 73 giorni prima di effettuare l'introduzione degli insetti utili. Il prodotto va disciolto nell'acqua d'irrigazione e deve essere distribuito al terreno mediante gli impianti d'irrigazione a goccia. In talune condizioni la diluizione e la distribuzione del prodotto in acqua irrigua acidificata ad un valore di pH di circa 5,5 ne migliorano l'assorbimento e la disponibilità per l'apparato radicale.
  • Nematodi galligeni (10 l/Ha) Effettuare al massimo 3 trattamenti per ciclo colturale ad una distanza l'uno dall'altro di 20 giorni. Intervenire con la dose indicata, subito dopo il trapianto Non impiantare colture in successione su terreni trattati con il prodotto prima che siano passati 120 giorni. Prima del rientro degli insetti impollinatori, rispettare un periodo di 24 giorni; mentre attendere 73 giorni prima di effettuare l'introduzione degli insetti utili. Il prodotto va disciolto nell'acqua d'irrigazione e deve essere distribuito al terreno mediante gli impianti d'irrigazione a goccia. In talune condizioni la diluizione e la distribuzione del prodotto in acqua irrigua acidificata ad un valore di pH di circa 5,5 ne migliorano l'assorbimento e la disponibilità per l'apparato radicale.
  • Nemotodi del Crisantemo (10 l/Ha) Effettuare al massimo 3 trattamenti per ciclo colturale ad una distanza l'uno dall'altro di 20 giorni. Intervenire con la dose indicata, subito dopo il trapianto Non impiantare colture in successione su terreni trattati con il prodotto prima che siano passati 120 giorni. Prima del rientro degli insetti impollinatori, rispettare un periodo di 24 giorni; mentre attendere 73 giorni prima di effettuare l'introduzione degli insetti utili. Il prodotto va disciolto nell'acqua d'irrigazione e deve essere distribuito al terreno mediante gli impianti d'irrigazione a goccia. In talune condizioni la diluizione e la distribuzione del prodotto in acqua irrigua acidificata ad un valore di pH di circa 5,5 ne migliorano l'assorbimento e la disponibilità per l'apparato radicale.
Melanzana 21 gg
  • Nematode galligeno della Patata (10 l/Ha) Effettuare al massimo 3 trattamenti per ciclo colturale ad una distanza l'uno dall'altro di 20 giorni. Intervenire con la dose indicata, subito dopo il trapianto Non impiantare colture in successione su terreni trattati con il prodotto prima che siano passati 120 giorni. Prima del rientro degli insetti impollinatori, rispettare un periodo di 24 giorni; mentre attendere 73 giorni prima di effettuare l'introduzione degli insetti utili. Il prodotto va disciolto nell'acqua d'irrigazione e deve essere distribuito al terreno mediante gli impianti d'irrigazione a goccia. In talune condizioni la diluizione e la distribuzione del prodotto in acqua irrigua acidificata ad un valore di pH di circa 5,5 ne migliorano l'assorbimento e la disponibilità per l'apparato radicale.
  • Nematode galligeno delle radici (10 l/Ha) Effettuare al massimo 3 trattamenti per ciclo colturale ad una distanza l'uno dall'altro di 20 giorni. Intervenire con la dose indicata, subito dopo il trapianto Non impiantare colture in successione su terreni trattati con il prodotto prima che siano passati 120 giorni. Prima del rientro degli insetti impollinatori, rispettare un periodo di 24 giorni; mentre attendere 73 giorni prima di effettuare l'introduzione degli insetti utili. Il prodotto va disciolto nell'acqua d'irrigazione e deve essere distribuito al terreno mediante gli impianti d'irrigazione a goccia. In talune condizioni la diluizione e la distribuzione del prodotto in acqua irrigua acidificata ad un valore di pH di circa 5,5 ne migliorano l'assorbimento e la disponibilità per l'apparato radicale.
  • Nematodi galligeni (10 l/Ha) Effettuare al massimo 3 trattamenti per ciclo colturale ad una distanza l'uno dall'altro di 20 giorni. Intervenire con la dose indicata, subito dopo il trapianto Non impiantare colture in successione su terreni trattati con il prodotto prima che siano passati 120 giorni. Prima del rientro degli insetti impollinatori, rispettare un periodo di 24 giorni; mentre attendere 73 giorni prima di effettuare l'introduzione degli insetti utili. Il prodotto va disciolto nell'acqua d'irrigazione e deve essere distribuito al terreno mediante gli impianti d'irrigazione a goccia. In talune condizioni la diluizione e la distribuzione del prodotto in acqua irrigua acidificata ad un valore di pH di circa 5,5 ne migliorano l'assorbimento e la disponibilità per l'apparato radicale.
  • Nemotodi del Crisantemo (10 l/Ha) Effettuare al massimo 3 trattamenti per ciclo colturale ad una distanza l'uno dall'altro di 20 giorni. Intervenire con la dose indicata, subito dopo il trapianto Non impiantare colture in successione su terreni trattati con il prodotto prima che siano passati 120 giorni. Prima del rientro degli insetti impollinatori, rispettare un periodo di 24 giorni; mentre attendere 73 giorni prima di effettuare l'introduzione degli insetti utili. Il prodotto va disciolto nell'acqua d'irrigazione e deve essere distribuito al terreno mediante gli impianti d'irrigazione a goccia. In talune condizioni la diluizione e la distribuzione del prodotto in acqua irrigua acidificata ad un valore di pH di circa 5,5 ne migliorano l'assorbimento e la disponibilità per l'apparato radicale.
Peperone 21 gg
  • Nematode galligeno della Patata (10 l/Ha) Effettuare al massimo 3 trattamenti per ciclo colturale ad una distanza l'uno dall'altro di 20 giorni. Intervenire con la dose indicata, subito dopo il trapianto Non impiantare colture in successione su terreni trattati con il prodotto prima che siano passati 120 giorni. Prima del rientro degli insetti impollinatori, rispettare un periodo di 24 giorni; mentre attendere 73 giorni prima di effettuare l'introduzione degli insetti utili. Il prodotto va disciolto nell'acqua d'irrigazione e deve essere distribuito al terreno mediante gli impianti d'irrigazione a goccia. In talune condizioni la diluizione e la distribuzione del prodotto in acqua irrigua acidificata ad un valore di pH di circa 5,5 ne migliorano l'assorbimento e la disponibilità per l'apparato radicale.
  • Nematode galligeno delle radici (10 l/Ha) Effettuare al massimo 3 trattamenti per ciclo colturale ad una distanza l'uno dall'altro di 20 giorni. Intervenire con la dose indicata, subito dopo il trapianto Non impiantare colture in successione su terreni trattati con il prodotto prima che siano passati 120 giorni. Prima del rientro degli insetti impollinatori, rispettare un periodo di 24 giorni; mentre attendere 73 giorni prima di effettuare l'introduzione degli insetti utili. Il prodotto va disciolto nell'acqua d'irrigazione e deve essere distribuito al terreno mediante gli impianti d'irrigazione a goccia. In talune condizioni la diluizione e la distribuzione del prodotto in acqua irrigua acidificata ad un valore di pH di circa 5,5 ne migliorano l'assorbimento e la disponibilità per l'apparato radicale.
  • Nematodi galligeni (10 l/Ha) Effettuare al massimo 3 trattamenti per ciclo colturale ad una distanza l'uno dall'altro di 20 giorni. Intervenire con la dose indicata, subito dopo il trapianto Non impiantare colture in successione su terreni trattati con il prodotto prima che siano passati 120 giorni. Prima del rientro degli insetti impollinatori, rispettare un periodo di 24 giorni; mentre attendere 73 giorni prima di effettuare l'introduzione degli insetti utili. Il prodotto va disciolto nell'acqua d'irrigazione e deve essere distribuito al terreno mediante gli impianti d'irrigazione a goccia. In talune condizioni la diluizione e la distribuzione del prodotto in acqua irrigua acidificata ad un valore di pH di circa 5,5 ne migliorano l'assorbimento e la disponibilità per l'apparato radicale.
  • Nemotodi del Crisantemo (10 l/Ha) Effettuare al massimo 3 trattamenti per ciclo colturale ad una distanza l'uno dall'altro di 20 giorni. Intervenire con la dose indicata, subito dopo il trapianto Non impiantare colture in successione su terreni trattati con il prodotto prima che siano passati 120 giorni. Prima del rientro degli insetti impollinatori, rispettare un periodo di 24 giorni; mentre attendere 73 giorni prima di effettuare l'introduzione degli insetti utili. Il prodotto va disciolto nell'acqua d'irrigazione e deve essere distribuito al terreno mediante gli impianti d'irrigazione a goccia. In talune condizioni la diluizione e la distribuzione del prodotto in acqua irrigua acidificata ad un valore di pH di circa 5,5 ne migliorano l'assorbimento e la disponibilità per l'apparato radicale.
Pomodoro 21 gg
  • Nematode galligeno della Patata (10 l/Ha) Effettuare al massimo 3 trattamenti per ciclo colturale ad una distanza l'uno dall'altro di 20 giorni. Intervenire con la dose indicata, subito dopo il trapianto Non impiantare colture in successione su terreni trattati con il prodotto prima che siano passati 120 giorni. Prima del rientro degli insetti impollinatori, rispettare un periodo di 24 giorni; mentre attendere 73 giorni prima di effettuare l'introduzione degli insetti utili. Il prodotto va disciolto nell'acqua d'irrigazione e deve essere distribuito al terreno mediante gli impianti d'irrigazione a goccia. In talune condizioni la diluizione e la distribuzione del prodotto in acqua irrigua acidificata ad un valore di pH di circa 5,5 ne migliorano l'assorbimento e la disponibilità per l'apparato radicale.
  • Nematode galligeno delle radici (10 l/Ha) Effettuare al massimo 3 trattamenti per ciclo colturale ad una distanza l'uno dall'altro di 20 giorni. Intervenire con la dose indicata, subito dopo il trapianto Non impiantare colture in successione su terreni trattati con il prodotto prima che siano passati 120 giorni. Prima del rientro degli insetti impollinatori, rispettare un periodo di 24 giorni; mentre attendere 73 giorni prima di effettuare l'introduzione degli insetti utili. Il prodotto va disciolto nell'acqua d'irrigazione e deve essere distribuito al terreno mediante gli impianti d'irrigazione a goccia. In talune condizioni la diluizione e la distribuzione del prodotto in acqua irrigua acidificata ad un valore di pH di circa 5,5 ne migliorano l'assorbimento e la disponibilità per l'apparato radicale.
  • Nematodi galligeni (10 l/Ha) Effettuare al massimo 3 trattamenti per ciclo colturale ad una distanza l'uno dall'altro di 20 giorni. Intervenire con la dose indicata, subito dopo il trapianto Non impiantare colture in successione su terreni trattati con il prodotto prima che siano passati 120 giorni. Prima del rientro degli insetti impollinatori, rispettare un periodo di 24 giorni; mentre attendere 73 giorni prima di effettuare l'introduzione degli insetti utili. Il prodotto va disciolto nell'acqua d'irrigazione e deve essere distribuito al terreno mediante gli impianti d'irrigazione a goccia. In talune condizioni la diluizione e la distribuzione del prodotto in acqua irrigua acidificata ad un valore di pH di circa 5,5 ne migliorano l'assorbimento e la disponibilità per l'apparato radicale.
  • Nemotodi del Crisantemo (10 l/Ha) Effettuare al massimo 3 trattamenti per ciclo colturale ad una distanza l'uno dall'altro di 20 giorni. Intervenire con la dose indicata, subito dopo il trapianto Non impiantare colture in successione su terreni trattati con il prodotto prima che siano passati 120 giorni. Prima del rientro degli insetti impollinatori, rispettare un periodo di 24 giorni; mentre attendere 73 giorni prima di effettuare l'introduzione degli insetti utili. Il prodotto va disciolto nell'acqua d'irrigazione e deve essere distribuito al terreno mediante gli impianti d'irrigazione a goccia. In talune condizioni la diluizione e la distribuzione del prodotto in acqua irrigua acidificata ad un valore di pH di circa 5,5 ne migliorano l'assorbimento e la disponibilità per l'apparato radicale.
Zucchino 21 gg
  • Nematode galligeno della Patata (10 l/Ha) Effettuare al massimo 3 trattamenti per ciclo colturale ad una distanza l'uno dall'altro di 20 giorni. Intervenire con la dose indicata, subito dopo il trapianto Non impiantare colture in successione su terreni trattati con il prodotto prima che siano passati 120 giorni. Prima del rientro degli insetti impollinatori, rispettare un periodo di 24 giorni; mentre attendere 73 giorni prima di effettuare l'introduzione degli insetti utili. Il prodotto va disciolto nell'acqua d'irrigazione e deve essere distribuito al terreno mediante gli impianti d'irrigazione a goccia. In talune condizioni la diluizione e la distribuzione del prodotto in acqua irrigua acidificata ad un valore di pH di circa 5,5 ne migliorano l'assorbimento e la disponibilità per l'apparato radicale.
  • Nematode galligeno delle radici (10 l/Ha) Effettuare al massimo 3 trattamenti per ciclo colturale ad una distanza l'uno dall'altro di 20 giorni. Intervenire con la dose indicata, subito dopo il trapianto Non impiantare colture in successione su terreni trattati con il prodotto prima che siano passati 120 giorni. Prima del rientro degli insetti impollinatori, rispettare un periodo di 24 giorni; mentre attendere 73 giorni prima di effettuare l'introduzione degli insetti utili. Il prodotto va disciolto nell'acqua d'irrigazione e deve essere distribuito al terreno mediante gli impianti d'irrigazione a goccia. In talune condizioni la diluizione e la distribuzione del prodotto in acqua irrigua acidificata ad un valore di pH di circa 5,5 ne migliorano l'assorbimento e la disponibilità per l'apparato radicale.
  • Nematodi galligeni (10 l/Ha) Effettuare al massimo 3 trattamenti per ciclo colturale ad una distanza l'uno dall'altro di 20 giorni. Intervenire con la dose indicata, subito dopo il trapianto Non impiantare colture in successione su terreni trattati con il prodotto prima che siano passati 120 giorni. Prima del rientro degli insetti impollinatori, rispettare un periodo di 24 giorni; mentre attendere 73 giorni prima di effettuare l'introduzione degli insetti utili. Il prodotto va disciolto nell'acqua d'irrigazione e deve essere distribuito al terreno mediante gli impianti d'irrigazione a goccia. In talune condizioni la diluizione e la distribuzione del prodotto in acqua irrigua acidificata ad un valore di pH di circa 5,5 ne migliorano l'assorbimento e la disponibilità per l'apparato radicale.
  • Nemotodi del Crisantemo (10 l/Ha) Effettuare al massimo 3 trattamenti per ciclo colturale ad una distanza l'uno dall'altro di 20 giorni. Intervenire con la dose indicata, subito dopo il trapianto Non impiantare colture in successione su terreni trattati con il prodotto prima che siano passati 120 giorni. Prima del rientro degli insetti impollinatori, rispettare un periodo di 24 giorni; mentre attendere 73 giorni prima di effettuare l'introduzione degli insetti utili. Il prodotto va disciolto nell'acqua d'irrigazione e deve essere distribuito al terreno mediante gli impianti d'irrigazione a goccia. In talune condizioni la diluizione e la distribuzione del prodotto in acqua irrigua acidificata ad un valore di pH di circa 5,5 ne migliorano l'assorbimento e la disponibilità per l'apparato radicale.

Tutte le informazioni riportate sul sito hanno valore puramente indicativo. Nell'applicazione dei prodotti, seguire attentamente le istruzioni e le avvertenze riportate in etichetta. Si declina ogni responsabilità per eventuali conseguenze derivanti da un uso improprio dei formulati.