Fungicidi

NOIDIO GOLD 10 EC   

Fungicida sistemico ad attività preventiva, curativa e bloccante per la lotta contro la ticchiolatura e l'oidio del melo, la ticchiolatura del pero, e l'oidio del pesco, della vite, del tabacco, e di alcune colture ortive ed ornamentali. NOIDIO GOLD 10 EC (Reg. n. 11926 del 04/02/2004)

Composizione

  • Penconazolo 10.2% (100.0 g/l)

Caratteristiche

Formulazione CONCENTRATO EMULSIONABILE
Classificazione CLP:
  • ATTENZIONE
  • GHS02-A
  • GHS08-A
  • GHS09-A
Numero di registrazione 11926 (04/02/2004)

Altri dati

Registrazioni

Carciofo - Cetriolo - Floreali - Melo - Melone - Ornamentali - Peperone - Pero - Pesco-nettarine-percoche - Pisello - Pomodoro - Tabacco - Vite - Zucca - Zucchino -
Coltura Intervallo di sicurezza Malattia/Dose/Note
Carciofo
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
14 gg
  • Oidio del Cardo (Dose su ettolitro:25-50 ml/hl)
    In pieno campo e dopo la rimozione del telo di protezione, effettuare 2-4 trattamenti ad intervalli di 14-16 giorni alla dose indicata a seconda della coltura e della pressione di infezione. Iniziare i trattamenti preventivamente o alla comparsa dei primissimi sintomi.
Carciofo
(difesa - ambito d'impiego: in serra - modo di coltivazione: produzione)
14 gg
  • Oidio del Cardo (Dose su ettolitro:25-50 ml/hl)
    In pieno campo e dopo la rimozione del telo di protezione, effettuare 2-4 trattamenti ad intervalli di 14-16 giorni alla dose indicata a seconda della coltura e della pressione di infezione. Iniziare i trattamenti preventivamente o alla comparsa dei primissimi sintomi.
Cetriolo
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
14 gg
  • Oidio del Tabacco (Erisyphe cichoracearum) (Dose su ettolitro:25-50 ml/hl)
    In pieno campo e dopo la rimozione del telo di protezione, effettuare 2-4 trattamenti ad intervalli di 14-16 giorni alla dose indicata a seconda della coltura e della pressione di infezione. Iniziare i trattamenti preventivamente o alla comparsa dei primissimi sintomi.
  • Oidio dell'Aster e della Cineraria (Dose su ettolitro:25-50 ml/hl)
    In pieno campo e dopo la rimozione del telo di protezione, effettuare 2-4 trattamenti ad intervalli di 14-16 giorni alla dose indicata a seconda della coltura e della pressione di infezione. Iniziare i trattamenti preventivamente o alla comparsa dei primissimi sintomi.
  • Oidio delle Cucurbitacee (Dose su ettolitro:25-50 ml/hl)
    In pieno campo e dopo la rimozione del telo di protezione, effettuare 2-4 trattamenti ad intervalli di 14-16 giorni alla dose indicata a seconda della coltura e della pressione di infezione. Iniziare i trattamenti preventivamente o alla comparsa dei primissimi sintomi.
Cetriolo
(difesa - ambito d'impiego: in serra - modo di coltivazione: produzione)
14 gg
  • Oidio del Tabacco (Erisyphe cichoracearum) (Dose su ettolitro:25-50 ml/hl)
    In pieno campo e dopo la rimozione del telo di protezione, effettuare 2-4 trattamenti ad intervalli di 14-16 giorni alla dose indicata a seconda della coltura e della pressione di infezione. Iniziare i trattamenti preventivamente o alla comparsa dei primissimi sintomi.
  • Oidio dell'Aster e della Cineraria (Dose su ettolitro:25-50 ml/hl)
    In pieno campo e dopo la rimozione del telo di protezione, effettuare 2-4 trattamenti ad intervalli di 14-16 giorni alla dose indicata a seconda della coltura e della pressione di infezione. Iniziare i trattamenti preventivamente o alla comparsa dei primissimi sintomi.
  • Oidio delle Cucurbitacee (Dose su ettolitro:25-50 ml/hl)
    In pieno campo e dopo la rimozione del telo di protezione, effettuare 2-4 trattamenti ad intervalli di 14-16 giorni alla dose indicata a seconda della coltura e della pressione di infezione. Iniziare i trattamenti preventivamente o alla comparsa dei primissimi sintomi.
Floreali
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
non necessario
  • Oidio (Dose su ettolitro:25-50 ml/hl)
    Utilizzare alla dose di 25-50 ml/hl ad intervalli di 10-14 giorni a seconda della coltura e dell'incidenza della malattia. Data l'esistenza di numerose specie e varietà con diverse sensibilità, si consiglia di effettuare saggi su piccole superfici primi di passare ad applicazioni su larga scala.
  • Ruggini (Dose su ettolitro:25-50 ml/hl)
    Utilizzare alla dose di 25-50 ml/hl ad intervalli di 10-14 giorni a seconda della coltura e dell'incidenza della malattia. Data l'esistenza di numerose specie e varietà con diverse sensibilità, si consiglia di effettuare saggi su piccole superfici primi di passare ad applicazioni su larga scala.
Floreali
(difesa - ambito d'impiego: in serra - modo di coltivazione: produzione)
non necessario
  • Oidio (Dose su ettolitro:25-50 ml/hl)
    Utilizzare alla dose di 25-50 ml/hl ad intervalli di 10-14 giorni a seconda della coltura e dell'incidenza della malattia. Data l'esistenza di numerose specie e varietà con diverse sensibilità, si consiglia di effettuare saggi su piccole superfici primi di passare ad applicazioni su larga scala.
  • Ruggini (Dose su ettolitro:25-50 ml/hl)
    Utilizzare alla dose di 25-50 ml/hl ad intervalli di 10-14 giorni a seconda della coltura e dell'incidenza della malattia. Data l'esistenza di numerose specie e varietà con diverse sensibilità, si consiglia di effettuare saggi su piccole superfici primi di passare ad applicazioni su larga scala.
Melo
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
14 gg
  • Marciume bruno delle nocciole (Dose su ettolitro:40-45 ml/hl)
    Effettuare 2-3 trattamenti a cadenza settimanale alla dose indicata in pre-raccolta.
  • Marciume verde-azzurro (Dose su ettolitro:40-45 ml/hl)
    Effettuare 2-3 trattamenti a cadenza settimanale alla dose indicata in pre-raccolta.
  • Monilia (Dose su ettolitro:40-45 ml/hl)
    Effettuare 2-3 trattamenti a cadenza settimanale alla dose indicata in pre-raccolta.
  • Oidio del Melo (Dose su ettolitro:30-40 ml/hl)
    Trattamenti preventivi: interventi primaverili alla dose di 30-40 ml/hl alla cadenza di 10 giorni. Nei trattamenti estivi trattare alla cadenza 10-14 giorni. Impiegare le dosi più alte e gli intervalli più brevi con varietà sensibili e forte incidenza della malattia. Trattamenti bloccanti (in presenza di sintomi): trattamenti alla dose di 30-35 ml/hl a cadenza settimanale, in numero di 3-4, permettono il controllo delle infezioni in atto e la protezione delle nuova vegetazione.
  • Ticchiolatura del Melo (Dose su ettolitro:30-45 ml/hl)
    Trattamenti preventivi: intervenire alla dose di 30-40 ml/hl alla cadenza di 6-8 giorni fino alla fase di frutto noce; successivamente si tratta ogni 10-15 giorni. In entrambe le epoche utilizzare gli intervalli più brevi in caso di condizioni ambientali favorevoli alla malattia. I normali trattamenti anti-ticchiolatura con il prodotto sono sufficienti per controllare efficaciemente anche l'oidio. Trattamenti curativi: intervenire alla dose di 40-45 ml/hl, intervenendo entro 100 ore dopo l'inizio della pioggia infettante. Trattamenti bloccanti (in presenza di sintomi): alla dose di 40-45 ml/hl effettuando 2 trattamenti a distanza di 5-7 giorni, quindi continuare i trattamenti con cadenze e dosi normali. Si raccomanda l'impiego del prodotto in miscela con un prodotto di copertura.
Melone
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
14 gg
  • Oidio del Tabacco (Erisyphe cichoracearum) (Dose su ettolitro:25-50 ml/hl)
    In pieno campo e dopo la rimozione del telo di protezione, effettuare 2-4 trattamenti ad intervalli di 14-16 giorni alla dose indicata a seconda della coltura e della pressione di infezione. Iniziare i trattamenti preventivamente o alla comparsa dei primissimi sintomi.
  • Oidio dell'Aster e della Cineraria (Dose su ettolitro:25-50 ml/hl)
    In pieno campo e dopo la rimozione del telo di protezione, effettuare 2-4 trattamenti ad intervalli di 14-16 giorni alla dose indicata a seconda della coltura e della pressione di infezione. Iniziare i trattamenti preventivamente o alla comparsa dei primissimi sintomi.
  • Oidio delle Cucurbitacee (Dose su ettolitro:25-50 ml/hl)
    In pieno campo e dopo la rimozione del telo di protezione, effettuare 2-4 trattamenti ad intervalli di 14-16 giorni alla dose indicata a seconda della coltura e della pressione di infezione. Iniziare i trattamenti preventivamente o alla comparsa dei primissimi sintomi.
Melone
(difesa - ambito d'impiego: in serra - modo di coltivazione: produzione)
14 gg
  • Oidio del Tabacco (Erisyphe cichoracearum) (Dose su ettolitro:25-50 ml/hl)
    In pieno campo e dopo la rimozione del telo di protezione, effettuare 2-4 trattamenti ad intervalli di 14-16 giorni alla dose indicata a seconda della coltura e della pressione di infezione. Iniziare i trattamenti preventivamente o alla comparsa dei primissimi sintomi.
  • Oidio dell'Aster e della Cineraria (Dose su ettolitro:25-50 ml/hl)
    In pieno campo e dopo la rimozione del telo di protezione, effettuare 2-4 trattamenti ad intervalli di 14-16 giorni alla dose indicata a seconda della coltura e della pressione di infezione. Iniziare i trattamenti preventivamente o alla comparsa dei primissimi sintomi.
  • Oidio delle Cucurbitacee (Dose su ettolitro:25-50 ml/hl)
    In pieno campo e dopo la rimozione del telo di protezione, effettuare 2-4 trattamenti ad intervalli di 14-16 giorni alla dose indicata a seconda della coltura e della pressione di infezione. Iniziare i trattamenti preventivamente o alla comparsa dei primissimi sintomi.
Ornamentali
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
non necessario
  • Oidio (Dose su ettolitro:25-50 ml/hl)
    Utilizzare alla dose di 25-50 ml/hl ad intervalli di 10-14 giorni a seconda della coltura e dell'incidenza della malattia. Data l'esistenza di numerose specie e varietà con diverse sensibilità, si consiglia di effettuare saggi su piccole superfici primi di passare ad applicazioni su larga scala.
  • Ruggini (Dose su ettolitro:25-50 ml/hl)
    Utilizzare alla dose di 25-50 ml/hl ad intervalli di 10-14 giorni a seconda della coltura e dell'incidenza della malattia. Data l'esistenza di numerose specie e varietà con diverse sensibilità, si consiglia di effettuare saggi su piccole superfici primi di passare ad applicazioni su larga scala.
Ornamentali
(difesa - ambito d'impiego: in serra - modo di coltivazione: produzione)
non necessario
  • Oidio (Dose su ettolitro:25-50 ml/hl)
    Utilizzare alla dose di 25-50 ml/hl ad intervalli di 10-14 giorni a seconda della coltura e dell'incidenza della malattia. Data l'esistenza di numerose specie e varietà con diverse sensibilità, si consiglia di effettuare saggi su piccole superfici primi di passare ad applicazioni su larga scala.
  • Ruggini (Dose su ettolitro:25-50 ml/hl)
    Utilizzare alla dose di 25-50 ml/hl ad intervalli di 10-14 giorni a seconda della coltura e dell'incidenza della malattia. Data l'esistenza di numerose specie e varietà con diverse sensibilità, si consiglia di effettuare saggi su piccole superfici primi di passare ad applicazioni su larga scala.
Peperone
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
14 gg
  • Oidio delle Solanacee (Dose su ettolitro:25-50 ml/hl)
    In pieno campo e dopo la rimozione del telo di protezione, effettuare 2-4 trattamenti ad intervalli di 14-16 giorni alla dose indicata a seconda della coltura e della pressione di infezione. Iniziare i trattamenti preventivamente o alla comparsa dei primissimi sintomi.
Pero
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
14 gg
  • Ticchiolatura del Pero (Dose su ettolitro:25-40 ml/hl)
    Trattamenti preventivi: alla dose di 25-35 ml/hl alla cadenza di 10-12 giorni per tutta la stagione. Usare la dose maggiore e gli intervalli più brevi in caso di condizioni ambientali favorevoli allo sviluppo della malattia. Trattamenti curativi: alla dose di 30-40 ml/hl intervenendo entro 100 ore dopo l'inizio della pioggia infettante. Trattamenti bloccanti (in presenza di sintomi): 30-40 ml/hl effettuando 2 applicazioni a distanza di 5-7 giorni, quindi continuare i trattamenti con cadenze e dosi normali. Si raccomanda l'impiego del prodotto in miscela con un prodotto di copertura.
Pesco-nettarine-percoche
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
14 gg
  • Bolla del Pesco (Dose su ettolitro:50 ml/hl)
    Il prodotto svolge un'azione collaterale nei confronti dell'avversità; mediante trattamenti invernali.
  • Corineo o vaiolatura (Dose su ettolitro:50 ml/hl)
    Il prodotto svolge un'azione collaterale nei confronti dell'avversità; mediante trattamenti invernali.
  • Marciume bruno delle nocciole (Dose su ettolitro:50 ml/hl)
    Effettuare 2-3 trattamenti a cadenza settimanale alla dose indicata in pre-raccolta. Inoltre il prodotto svolge un'azione collaterale nei confronti dell'avversità.
  • Marciume verde-azzurro (Dose su ettolitro:50 ml/hl)
    Effettuare 2-3 trattamenti a cadenza settimanale alla dose indicata in pre-raccolta.
  • Monilia (Dose su ettolitro:50 ml/hl)
    Effettuare 2-3 trattamenti a cadenza settimanale alla dose indicata in pre-raccolta. Inoltre il prodotto svolge un'azione collaterale nei confronti dell'avversità.
  • Moniliosi delle Drupacee (Dose su ettolitro:50 ml/hl)
    Effettuare 2-3 trattamenti a cadenza settimanale alla dose indicata in pre-raccolta. Inoltre il prodotto svolge un'azione collaterale nei confronti dell'avversità.
  • Oidio del Pesco (Dose su ettolitro:40-50 ml/hl)
    Trattamenti preventivi: in zone dad alta pressione di infezione e in presenza di varietà particolarmente sensibili, effettuare i trattamenti alla dose indicata dalla caduta petali ad intervalli di 10-14 giorni. In zone a bassa pressione di infezione trattare ogni 14-21 giorni. Qualora sia necessario intervenire in presenza dei primi sintomi, utilizzare il dosaggio più elevato.
Pisello
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
14 gg
  • Oidio del Cardo (Dose su ettolitro:25-50 ml/hl)
    In pieno campo e dopo la rimozione del telo di protezione, effettuare 2-4 trattamenti ad intervalli di 14-16 giorni alla dose indicata a seconda della coltura e della pressione di infezione. Iniziare i trattamenti preventivamente o alla comparsa dei primissimi sintomi.
Pisello
(difesa - ambito d'impiego: in serra - modo di coltivazione: produzione)
14 gg
  • Oidio del Cardo (Dose su ettolitro:25-50 ml/hl)
    In pieno campo e dopo la rimozione del telo di protezione, effettuare 2-4 trattamenti ad intervalli di 14-16 giorni alla dose indicata a seconda della coltura e della pressione di infezione. Iniziare i trattamenti preventivamente o alla comparsa dei primissimi sintomi.
Pomodoro
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
14 gg
  • Oidio delle Solanacee (Dose su ettolitro:25-50 ml/hl)
    In pieno campo e dopo la rimozione del telo di protezione, effettuare 2-4 trattamenti ad intervalli di 14-16 giorni alla dose indicata a seconda della coltura e della pressione di infezione. Iniziare i trattamenti preventivamente o alla comparsa dei primissimi sintomi.
Tabacco
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
14 gg
  • Oidio del Tabacco (Erisyphe cichoracearum) (Dose su ettolitro:35-50 ml/hl)
    Effettuare 2-4 trattamenti preventivi alla dose indicata a partire dalla comparsa dei primissimi sintomi ad intervalli di 10-14 giorni.
  • Oidio del Tabacco (Erysiphe tabacina) (Dose su ettolitro:35-50 ml/hl)
    Effettuare 2-4 trattamenti preventivi alla dose indicata a partire dalla comparsa dei primissimi sintomi ad intervalli di 10-14 giorni.
  • Oidio del Tabacco (Oidium tabaci) (Dose su ettolitro:35-50 ml/hl)
    Effettuare 2-4 trattamenti preventivi alla dose indicata a partire dalla comparsa dei primissimi sintomi ad intervalli di 10-14 giorni.
  • Oidio dell'Aster e della Cineraria (Dose su ettolitro:35-50 ml/hl)
    Effettuare 2-4 trattamenti preventivi alla dose indicata a partire dalla comparsa dei primissimi sintomi ad intervalli di 10-14 giorni.
  • Oidio delle Cucurbitacee (Dose su ettolitro:35-50 ml/hl)
    Effettuare 2-4 trattamenti preventivi alla dose indicata a partire dalla comparsa dei primissimi sintomi ad intervalli di 10-14 giorni.
Vite
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
14 gg
  • Marciume nero degli acini (Dose su ettolitro:15-50 ml/hl)
    Trattamenti preventivi: intervenire alla dose di 25-30 ml/hl in pre e post-fioritura ogni 14-16 giorni; alla dose di 15-20 ml/hl in pre e post-fioritura effettuando i trattamenti a cadenza di 7-10 giorni. Con attacchi di oidio in atto (primi sintomi), effettuare 2 trattamenti ad intervallo di 5-7 giorni alla dose di 50 ml/hl, quindi continuare con trattamenti di tipo preventivo. Il prodotto esplica un'attività collaterale contro Guignardia spp. E in minor misura su Pseudopeziza spp.
  • Oidio della Vite (Dose su ettolitro:15-50 ml/hl)
    Trattamenti preventivi: intervenire alla dose di 25-30 ml/hl in pre e post-fioritura ogni 14-16 giorni; alla dose di 15-20 ml/hl in pre e post-fioritura effettuando i trattamenti a cadenza di 7-10 giorni. Con attacchi di oidio in atto (primi sintomi), effettuare 2 trattamenti ad intervallo di 5-7 giorni alla dose di 50 ml/hl, quindi continuare con trattamenti di tipo preventivo. Il prodotto esplica un'attività collaterale contro Guignardia spp. E in minor misura su Pseudopeziza spp.
  • Rossore parassitario della Vite (Dose su ettolitro:15-50 ml/hl)
    Trattamenti preventivi: intervenire alla dose di 25-30 ml/hl in pre e post-fioritura ogni 14-16 giorni; alla dose di 15-20 ml/hl in pre e post-fioritura effettuando i trattamenti a cadenza di 7-10 giorni. Con attacchi di oidio in atto (primi sintomi), effettuare 2 trattamenti ad intervallo di 5-7 giorni alla dose di 50 ml/hl, quindi continuare con trattamenti di tipo preventivo. Il prodotto esplica un'attività collaterale contro Guignardia spp. E in minor misura su Pseudopeziza spp.
Zucca
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
14 gg
  • Oidio del Tabacco (Erisyphe cichoracearum) (Dose su ettolitro:25-50 ml/hl)
    In pieno campo e dopo la rimozione del telo di protezione, effettuare 2-4 trattamenti ad intervalli di 14-16 giorni alla dose indicata a seconda della coltura e della pressione di infezione. Iniziare i trattamenti preventivamente o alla comparsa dei primissimi sintomi.
  • Oidio dell'Aster e della Cineraria (Dose su ettolitro:25-50 ml/hl)
    In pieno campo e dopo la rimozione del telo di protezione, effettuare 2-4 trattamenti ad intervalli di 14-16 giorni alla dose indicata a seconda della coltura e della pressione di infezione. Iniziare i trattamenti preventivamente o alla comparsa dei primissimi sintomi.
  • Oidio delle Cucurbitacee (Dose su ettolitro:25-50 ml/hl)
    In pieno campo e dopo la rimozione del telo di protezione, effettuare 2-4 trattamenti ad intervalli di 14-16 giorni alla dose indicata a seconda della coltura e della pressione di infezione. Iniziare i trattamenti preventivamente o alla comparsa dei primissimi sintomi.
Zucca
(difesa - ambito d'impiego: in serra - modo di coltivazione: produzione)
14 gg
  • Oidio del Tabacco (Erisyphe cichoracearum) (Dose su ettolitro:25-50 ml/hl)
    In pieno campo e dopo la rimozione del telo di protezione, effettuare 2-4 trattamenti ad intervalli di 14-16 giorni alla dose indicata a seconda della coltura e della pressione di infezione. Iniziare i trattamenti preventivamente o alla comparsa dei primissimi sintomi.
  • Oidio dell'Aster e della Cineraria (Dose su ettolitro:25-50 ml/hl)
    In pieno campo e dopo la rimozione del telo di protezione, effettuare 2-4 trattamenti ad intervalli di 14-16 giorni alla dose indicata a seconda della coltura e della pressione di infezione. Iniziare i trattamenti preventivamente o alla comparsa dei primissimi sintomi.
  • Oidio delle Cucurbitacee (Dose su ettolitro:25-50 ml/hl)
    In pieno campo e dopo la rimozione del telo di protezione, effettuare 2-4 trattamenti ad intervalli di 14-16 giorni alla dose indicata a seconda della coltura e della pressione di infezione. Iniziare i trattamenti preventivamente o alla comparsa dei primissimi sintomi.
Zucchino
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
14 gg
  • Oidio del Tabacco (Erisyphe cichoracearum) (Dose su ettolitro:25-50 ml/hl)
    In pieno campo e dopo la rimozione del telo di protezione, effettuare 2-4 trattamenti ad intervalli di 14-16 giorni alla dose indicata a seconda della coltura e della pressione di infezione. Iniziare i trattamenti preventivamente o alla comparsa dei primissimi sintomi.
  • Oidio dell'Aster e della Cineraria (Dose su ettolitro:25-50 ml/hl)
    In pieno campo e dopo la rimozione del telo di protezione, effettuare 2-4 trattamenti ad intervalli di 14-16 giorni alla dose indicata a seconda della coltura e della pressione di infezione. Iniziare i trattamenti preventivamente o alla comparsa dei primissimi sintomi.
  • Oidio delle Cucurbitacee (Dose su ettolitro:25-50 ml/hl)
    In pieno campo e dopo la rimozione del telo di protezione, effettuare 2-4 trattamenti ad intervalli di 14-16 giorni alla dose indicata a seconda della coltura e della pressione di infezione. Iniziare i trattamenti preventivamente o alla comparsa dei primissimi sintomi.
Zucchino
(difesa - ambito d'impiego: in serra - modo di coltivazione: produzione)
14 gg
  • Oidio del Tabacco (Erisyphe cichoracearum) (Dose su ettolitro:25-50 ml/hl)
    In pieno campo e dopo la rimozione del telo di protezione, effettuare 2-4 trattamenti ad intervalli di 14-16 giorni alla dose indicata a seconda della coltura e della pressione di infezione. Iniziare i trattamenti preventivamente o alla comparsa dei primissimi sintomi.
  • Oidio dell'Aster e della Cineraria (Dose su ettolitro:25-50 ml/hl)
    In pieno campo e dopo la rimozione del telo di protezione, effettuare 2-4 trattamenti ad intervalli di 14-16 giorni alla dose indicata a seconda della coltura e della pressione di infezione. Iniziare i trattamenti preventivamente o alla comparsa dei primissimi sintomi.
  • Oidio delle Cucurbitacee (Dose su ettolitro:25-50 ml/hl)
    In pieno campo e dopo la rimozione del telo di protezione, effettuare 2-4 trattamenti ad intervalli di 14-16 giorni alla dose indicata a seconda della coltura e della pressione di infezione. Iniziare i trattamenti preventivamente o alla comparsa dei primissimi sintomi.

Infestanti

  • Oidio del Tabacco (Erisyphe cichoracearum) Dose: Dose su ettolitro:25-50 ml/hl
  • Oidio dell'Aster e della Cineraria Dose: Dose su ettolitro:25-50 ml/hl
  • Oidio delle Cucurbitacee Dose: Dose su ettolitro:25-50 ml/hl

Tutte le informazioni riportate sul sito hanno valore puramente indicativo. Nell'applicazione dei prodotti, seguire attentamente le istruzioni e le avvertenze riportate in etichetta. Si declina ogni responsabilità per eventuali conseguenze derivanti da un uso improprio dei formulati.